Prodotti

Additivi e rinforzi

Pigmenti

I pigmenti Jesmonite sono disponibili in dispersioni acquose compatibili con i nostri materiali compositi. Una volta dispersi nei materiali Jesmonite, questi pigmenti offrono un’eccellente stabilità chimica, stabilità termica e resistenza ai raggi ultravioletti. Su richiesta è disponibile un servizio personalizzato di aggiunta di pigmenti e di abbinamento dei colori. Per ulteriori informazioni, si prega di contattare l’azienda. I pigmenti sono disponibili in flaconi da 200 g e 1000 g.

Ritardante

L’aggiunta del ritardante Jesmonite ai nostri materiali compositi consente di allungare la durata di lavorabilità e, di conseguenza, i tempi di presa. È disponibile un ritardante specifico per i prodotti AC100, AC200 e AC300 e uno per i materiali a base di cemento AC730, AC830 e AC930. Si tenga presente che l’utente finale è tenuto a eseguire una serie di test in officina in ragione del fatto che valori estremi di temperatura e di umidità potrebbero incidere sui tempi di presa.  Per informazioni sulle percentuali da aggiungere, consultare i manuali d’uso dei singoli materiali compositi.

Agente Tixotropico

L’aggiunta di questo prodotto consente di modificare la viscosità dei materiali Jesmonite adattandola alle preferenze degli utenti. Ciò si rivela particolarmente utile in caso di applicazione di un gel coat in uno stampo. L’agente tixotropico consente infatti di inserire uno strato controllato di materiale di spessore compreso tra 1 mm e 3 mm prevenendone la fuoriuscita dalla superficie dello stampo. Questa tecnica permette anche di nascondere i rinforzi in vetro sulla superficie in vista di oggetti laminati. L’agente tixotropico viene inoltre utilizzato per trasformare il materiale in una pasta da impiegare come riempitivo per lavori di riparazione e in una pasta per stuccatura per l’incollaggio di due laminati.

Metal filler

I metal filler sono forniti come materiali decorativi da aggiungere all’AC100. Vengono aggiunti a una mescola con un rapporto di miscelazione specifico (vedere il Manuale d’uso) Al termine del processo di sformatura e di essiccazione degli oggetti, è possibile brunirne la superficie utilizzando una lana metallica “000” che consente di mettere in risalto la finitura metallica. Sulla superficie trattata è quindi possibile applicare una patina utilizzando una tecnica di patinatura a freddo in grado di creare il classico effetto “verdigris”.

Rinforzi in fibra di vetro

quadriassiale

Tipo di rinforzo in vetro creato su misura per i prodotti Jesmonite. Questo materiale, basato sulla più recente tecnologia di rinforzo in vetro multiassiale, conferisce ai laminati Jesmonite in fibra di vetro leggerezza, solidità e resistenza al fuoco. Il prodotto, che presenta un aspetto simile a quello di un laccio, è formato da una serie continua di fili di base di vetro disposti lungo quattro assi (multiassialità) e incollati attraverso il materiale ignifugo Nomex®.

Il materiale può essere accuratamente tagliato con forbici o taglierine a lama rotante per adattarsi alle forme più complesse. L’elevata modellabilità rende il materiale particolarmente adatto alla creazione di stampi e alla costruzione di pannelli.

Si tenga presente che i mat in fibra di vetro (CSM) solitamente utilizzati con resine a base di solventi, come il poliestere, non sono adatti ai materiali Jesmonite.

Chopped Strand

Se aggiunti ai sistemi Jesmonite, questi materiali conferiscono una maggiore resistenza nelle colate in sezioni sottili e agiscono da riempitivo durante il processo di laminazione (per ulteriori informazioni, consultare le relative istruzioni). Sono disponibili tre diversi tipi: standard da 6 mm e 13 mm e a grana grossa da 13 mm, particolarmente adatti alla creazione di premescole in combinazione con Jesmonite AC730. I chopped strand conferiscono inoltre maggiore resistenza all’urto in caso di applicazione di sezioni sottili di materiali
Jesmonite a oggetti intagliati in polistirolo.

Fibre di PVA

Le fibre di acetato di polivinile (PVA) rappresentano la nuova alternativa ai rinforzi in vetro per sistemi cementizi. Si tratta di fibre sintetiche di alcol polivinilico le cui proprietà chimico-fisiche si adattano particolarmente alla famiglia Jesmonite di materiali cementizi modificati con polimeri. Questi materiali si distinguono per un’elevata resistenza unita a un basso allungamento e un alto modulo. Offrono un livello avanzato di aderenza alle matrici cementizie polimeriche unitamente a una resistenza intrinseca alla degradazione causata dall’alcalinità di tali matrici. Si consiglia vivamente di aggiungere questi materiali ai sistemi Jesmonite per aumentare la resistenza a prolungate esposizioni al gelo e a condizioni esterne particolarmente ostili.